logo

Blog

MISURA PER MISURA

28 Aprile 2020

L’unica cosa che interessa ai fascisti nostrani sono le foibe e solo in questo caso sono contro i negazionisti, per il resto negano tutto anche di appartenere alla loro madre terra, quindi non solo negazionisti verso il 5G ma anche verso i cambiamenti climatici, verso i pericoli delle scorie nucleari, verso una alimentazione piena di antibiotici, però dovrebbero capire che nel documentario di Saha Stone dal titolo “5G L’APOCALIPSE” vengono intervistati esperti, dottori laureati, studiosi che hanno fatto misurazioni indipendenti, esperimenti di psicologia sociale e quindi hanno una certa competenza, è vero che sulla pericolosità delle antenne ci sono divisioni: ci sono scienziati critici e altri “riduzionisti” se non negazionisti, quindi tra il pubblico c’è chi segue i primi e chi segue i secondi, l’argomento è controverso, ma dobbiamo anche vedere dove sono gli interessi: se lo Stato Italiano incasserà 6 miliardi di entrate con 5G  si scorderà del principio di precauzione, con il trilione di $ di investimento si capisce meglio il grande affare dei padroni della comunicazione che hanno assoggettato ai loro fini  i colossi di internet, manipolando i media a tutto spiano e inoculando di virus senzienti il gregge,  noi quindi  siamo preoccupati PER IL FUTURO DELLA SPECIE, che specie di futuro può dare a chi si trova con un cancro già a 20 anni, se uno scienziato ci dimostra la non pericolosità noi ci chiediamo legittimamente come ha fatto a misurare i dati, se è convincente noi saremmo i primi ad essere felici, non stiamo facendo una carriera politica sulle disgrazie….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Indietro