logo

Blog

IL PARADIGMA SCIENTIFICO E IL LINGUAGGIO COMUNE

10 Agosto 2015

Se per parlare bisogna essere esperti allora non dovrebbe parlare nessuno e invece ci hanno insegnato dalla seconda elementare che le conclusioni di uno studio sono patrimonio comune e chiunque può citarlo, sui criteri seguito lo può spiegare chi l’ha fatto, cioè lo specialista. L’insieme di studi crea una letteratura di settore derivante da una ulteriore astrazione di più concetti, che a volte non sono provati ma che costituiscoscono probabili sviluppi date le premesse scientifiche. E’ quindi assurdo non parlarne, altrimenti non posso essere ad es. contro il nucleare perché non essendo specialista non riesco a capire il problema, ma d’altra parte non devo rischiare di essere costretto a parlare “scientificamente” perché ci sono valutazioni politiche a prescindere.
Quando tutti diventiamo “scientifisti” per poter fare un discorso politico siamo beccati dai veri esperti e considerati cialtroni o peggio ciarlatani, invece possiamo benissimo citare le teorie scientifiche di uno scienziato o le sue conclusioni a riprova di una certa tesi politica, questo riguarda il nucleare, c’è un dato incontrovertibile in termini di scorie, ma per quanto riguarda le antenne ci sono dei contrasti teoretici notevoli, sugli effetti alle persone, sulle misurazioni, sulle relazioni sulle malattie, altri contrasti riguardano il trattamento dei rifiuti l’anaerobico l’aerobico, le biomasse, il biocombustibile e avanti misurando tant ‘ è vero che un bravo amministratore per scegliere non essendo “scientifico” per tipi di scuole frequentate o scientifista riguardo la memoria di diverse teorie, dovrebbe sentire tutte e due le campane e in base a quello che dicono gli esperti in un confronto tra di loro, sciegliere la cosa giusta.
Però c’è anche una componente ideologica in ognuno di noi più o meno marcata, più o meno nascosta che a volte ti fa intervenire in un senso o in un altro. L’interazine tra volgarizzazione di teorie scientifiche, valutazioni politiche e componenti ideologiche determinano la scelta di una opzione, tenendo presente anche la letteratura nota, del tuo gruppo di riferimento

Una replica a “IL PARADIGMA SCIENTIFICO E IL LINGUAGGIO COMUNE”

  1. Veronica Perugini ha detto:

    Soprattutto quando questo riguarda la nostra salute, molti usano un linguaggio scientifico ma dietro ci sono degli interessi economici, alla fine vogliono volgarmente vendere un prodotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Indietro