logo

Blog

5 – VITE PARALLELE (mediometraggio)

17 Luglio 2014

Le vite parallele di due uomini, uno sposato sulla cinquantina, insegnante, che ormai non può più avere figli e un single quarantenne anche lui insegnante.

Entrambi attratti dai bambini: il primo li ama veramente come padre mancato, il secondo un po’ meno con questa modalità.

La storia si deve sviluppare con il ritrovamento di un bambino assassinato che scuote le coscienze del quartiere, i primi sospetti sono verso il cinquantenne, il quale si trova a sopportare il pubblico ludibrio, la moglie lo ripudia, rimane solo, neanche i suoi allievi lo difendono, lui è un maestro elementare e nonostante una attività esemplare, anche i genitori sono dubbiosi, viene arrrestato e successivamente liberato, non sa più come vivere, vaga per le strade fino al punto che le circostanze lo fanno incontrare con il quarantenne quasi per caso, poi inizia un pedinamento che lo porterà alla scoperta di fatti sconvolgenti.

E’ essenzialmente un film di pedinamento con un sacco di rumori di fondo e ambienti che vengono scoperchiati con la macchina a mano. Il titolo è definito dal fatto che anche il pedinato è un maestro elementare ma a differenza di lui, non è sposato, tra i due personaggi quando si parlano si crei un’intesa, sembrano due caratteri simili, difatti all’inizio si ritraggono in parallelo, tutti e due che vanno alla scuola, tutti e due ripresi mentre insegnano, tutti e due che mangiano, si assomigliano anche se uno è più giovane, ma alla fine uno dei due svela all’altro alcuni segreti…in parte già scoperti delle loro vite parallele, parallele,parallele…

rep sogg 13 giancarlo sartoretto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Indietro