logo

Blog

3° EMENDAMENTO AL DdL FRANCESCHINI (a cura di Cinema in MoVimento)

19 Maggio 2016

Premessa  Dagli artt 13-18 DdL Franceschini si disciplina il Tax Credit (Tassa a credito) per chi investe nel settore, allo scopo di ottenere un “sistema di consolidamento nei diversi settori dell’industria cinematografica” con percentuali che variano dal 20-30%.

Modifiche  Aggiungere tra questi artt. il tax Credit x i film indipendenti con una percentuale di detassazione del 68% come previsto al punto 5) di “Cin in MoV” che nel punto 1) dà una definizione di film indipendenti: “tutti i film d’autore, sperimentali, d’avanguardia, quindi a contenuto culturale ed artistico, per il low budget (fino ad un massimo di € 1.500.000,00) che non sono stati coprodotti dalle televisioni nazionali e che sono equiparabili secondo il Mibact – Cinema, a FILM DIFFICILI” in quanto rinunciano -per conservare la loro indipendenza – agli apporti televisivi che potrebbero limitare la libertà espressiva. Perché questa percentuale + alta x i film indipendenti? Perché sono i + difficili da distribuire ed essendo il mercato dominato dai blockbuster Usa, + difficili da lanciare, quindi non solo come categoria culturale, ma anche come categoria economica e quindi sono indipendenti perché costano meno di 1.500.000,00. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Indietro