logo

Blog

6° EMENDAMENTO AL DdL. FRANCESCHINI (a cura di Cin. in MoV)

26 Maggio 2016

Premessa. L’art. 26 del Ddl Franceschini illustra un PIANO STRAORDINARIO per il potenziamento del Circuito delle sale cinematografiche con contributi di 10 milioni annui per 3 anni per il recupero di sale dismesse o chiuse. L’art 8 dello stesso diegno di legge parla dell l’interesse culturale per le sale storiche,  prevedendo  il vincolo di destinazione per le stesse che quindi non potranno più diventare dei supermarket e anche essere ristrutturate  in deroga agli strumenti urbanistici, con volumetria aggiuntiva.

Modifiche. Qui si può aggiungere il punto 7)  di Cin in MoV e cioè la  creazione di un CIRCUITO di sale per il cinema indipendente per potenziare il momento distributivo. Ecco il testo:

AGENZIA –  Viene creata una Agenzia di distribuzione e promozione del cinema indipendente che si avvale di un circuito di sale che vi aderiscono, diffuso su tutto il territorio italiano. Per il finanziamento dell’Agenzia ci si avvarrà di una  TASSA DI SCOPO (Vedi DdL Di Giorgi) da non far pagare agli esercenti del Circuito, ma a tutti gli altri: le multisale, a tutte le tv che proiettano film e a piattaforme varie che trasmettono film in streaming,  sia sui proventi derivanti dalla pubblicità inserita nei film, sia sulla quantità di film trasmessi, su una percentuale degli incassi e delle vendite individuali .  

CIRCUITO – Le sale che aderiscono al circuito potranno essere: private, comunali, parrocchiali, associazioni di cultura cinematografica, cineclub,  di quartiere  che servono anche come centri di formazione, universitarie, occupate, sale gestite sul territorio regionale  dalle Film Commission. Le sale aderenti otterranno un marchio che darà diritto ad un finanziamento diretto del Mibact per la proiezione di film indipendenti e una defiscalizzazione completa per motivi culturali. Le sale per mantenere il diritto al marchio dovranno avere e mantenere uno standard di qualità.

PROGRAMMAZIONE – I film indipendenti compresi documentari e cortometraggi dovranno essere circuitati per almeno 6 mesi attraverso una multiprogrammazione con cambiamenti continuo di programmazione giornaliera, approfittando delle nuove tecnologie di proiezione. Il Circuito tenderà ad essere il più possibile inclusivo anche di film a bassissimo costo che però devono mantenere un “livello tecnico” minimo, da sala cinematografica.  Le proiezioni  dovranno essere fatte in DIGITALE (DCP)standard internazionale 2K – 4k con schermo fisso,  non con videoproiettori e schermo mobile, questo per far in modo che il circuito non sia considerato inferiore. 

DISTRIBUZIONE E PROMOZIONE – L’Agenzia programmerà i film su tutto il circuito, fornendo alle sale i manifesti pubblicitari, cartoline e questionari rivolti al pubblico per capire il gradimento dei singoli film, oltre alla creazione di un sito on line interattivo con il pubblico. I produttori forniranno all’Agenzia tutto il materiale pubblicitario dei propri film: locandine, trailers… L’Agenzia avrà accesso a trasmissioni Rai Regionale e Rai Nazionale per la promozione del singolo film indipendente e del circuito con interviste varie.   Verrà creata una rivista on line gratuita e cartacea da lasciare nelle sale del circuito al costo di 1 euro per promuovere i film e tutti gli autori con interviste, compresi cortometraggi, e documentari.  L’agenzia si coordinerà con tutti gli istituti culturali italiani del mondo che dovranno organizzare almeno una rassegna annua di  film indipendenti italiani (a questo fine, bisognerebbe sapere quanti finanziamenti ricevono e come li spendono). Con possibilità di invitare gli stessi autori.

DIRITTI SUCESSIVI –L’Agenzia potrà in accordo con i singoli produttori impegnarsi a vendere singolarmente o in pacchetti i film alle televisioni in primis, per il canale tematico della Rai e comunque a tutte le emittenti italiane nel rispetto delle quote di programmazione stabilite dalla legge.

giansart

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Indietro