logo

Blog

2 – A PROPOSITO DI CLASSE OPERAIA E NATURA

9 Giugno 2013

A proposito di Classe Operaia e Natura –

Se un tempo il marxismo aveva designato la classe operaia come destinataria di un processo di liberazione (teoria e prassi)per cui lo sviluppo economico e sociale avrebbero portato questa classe al massimo sviluppo (e vediamo che questa teoria è diventata realtà: mai come oggi l’operaio consuma come un borghese e ha il figlio dottore), d’altra parte però il processo di emancipazione-egemonia non è ancora diffuso e tutto rimane nel limbo delle previsioni storiche.

Se noi ragioniamo in altri termini e sostituiamo alla Classe Operaia, LA NATURA, vedremo che tutte quelle teorie marxiste si dimostrano valide, ma non più per la classe operaia ma per l’ambiente:

Ecco alcuni spunti di riflessione:

– innanzitutto le teorie liberali nate nel ‘600-‘700 e sviluppate nell”800 erano la coscienza filosofica di un capitalismo in espansione in cui la natura era sconfinata e tutta da sfruttare: parlavano di libera concorrenza dentro a spazi infiniti,oggi non è più così e l’attuale neoliberismo è solo ideologia del mercato in mancanza di mercato;

– tutti quelli che pensano che la storia abbia un senso e una direzione sono confermati dai limiti della natura, la direzione della storia (cultura) non può infrangere le leggi della natura; e questo per dire che la storia ha un senso e anche un dissenso in questo suo procedere verso lo sviluppo dell’umanità dando ragione quindi anche al marxismo e al suo determinismo seppure non così meccanicistico;

-le contraddizioni primarie e secondarie tra sviluppo economico e sfruttamento della natura e i limiti al processo di sviluppo, ma anche vincoli rispetto ad una libertà totale dell’economia e del mercato. Tutte cose che fanno capire come oggi il liberismo sia morto e defunto ma che venga riattivato come ideologia del mercato che è solo in mano a clan o a camorre politiche.

by giancarlo sartoretto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Indietro