logo

Blog

AUGIAS DETTO CORRADO

20 Ottobre 2018

Corrado Augias il ns intellettuale di centrosinistra siccome si sente cacciato dalla maggioranza degli italiani, ci dice che un tempo la democrazia si reggeva sulla maggioranza e sull’opposizione, adesso questo concetto non è più valido, con questi barbari che sono al potere: “arrivano i barbari a cavallo” diceva una canzone veneziana, adesso c’è secondo il nostro, la dittatura della maggioranza perché tutti i privilegi che una volta si nutrivano di maggioranze silenziose sono finiti – robe da martiri – nelle minoranze assieme ai privilegiati, che disdetta, che mondo crudele, sembra di essere tornati alle elementari con questi barbari insipienti ma Augias il gran Paraculon d’Occidente contesta che la maggioranza possa essere dominata dai barbari e quindi invoca la presenza di una dittatura alla quale contrapporsi quando fa comodo, chi si ricorda quello che disse tanti anni fa ad un stranito scrittore di Gorizia “che lui di Gorizia non poteva aver scritto quel libro lo possiamo fare solo io e i miei amici altolocati veri intellettuali” gli altri abbiamo capito non possono che essere barbari: Augias che uggia! Se si ricorda, ma non credo, era Renzi che voleva fare la dittatura della maggioranza caldeggiando la riforma costituzionale che l’ha per fortuna nostra impallinato, eppoi il maggioritario andava in quella direzione, tanto è vero che adesso Trump sfascia quello che aveva fatto Obama invece attuare un programma è un modo per non prendere in giro gli elettori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Indietro