logo

Blog

3 – IL COMUNISMO ECOLOGICO

9 Dicembre 2013

IL NUOVO COMUNISMO DELLA CONDIVISIONE

Il futuro dovrà fare i conti

Con le risorse limitate del pianeta

Con l’inquinamento

Con i cambiamenti climatici

Aumentando di fatto i controlli sopranazionali

Il consumismo e la spazzatura

La raccolta differenziata

E la regolamentazione delle attività

Le polveri sottili e la deforestazione

Se non vogliano distruggere il pianeta

Bisognerà pensare a consumare di meno

E ad essere più austeri

Il capitalismo dovrà investire

Sulle energie rinnovabili

Solo se tutti consumeranno di meno,

solo se ci sarà un controllo demografico

ci sarà la possibilità di sopravvivenza

ma l’umanità dovrà fare a meno di combattersi

e instaurare una sorta di comunismo ecologico,

dove le risorse verranno condivise

e si troveranno soluzioni razionali

grazie alla cooperazione

Il comunismo ecologico non ha niente a che vedere

Con le teorie marxiste sulla classe operaia

Si basa invece sulla condivisione sopranazionale della

risorsa terra in maniera tale da evitare la sua

distruzione

Sullo scambio eguale tra paesi

Sulla distruzione della guerra

E su una economia più sociale

In cui siano difesi l’ambiente e il lavoro.

giancarlo sartorettocomunismo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Indietro