logo

Blog

1 – ITALIANI TRISTI PER LA CRISI

30 Giugno 2013

CULTURA IN PROFONDO ROSSO – ITALIANI BRAVA GENTE MA TRISTI 

Questo è l’articolo del QUOTIDIANO DI CALABRIA: (titolo) IL CINEMA HA PERSO 18 MILIONI DI BIGLIETTI.

Poi si snocciolano tutta una serie di dati per cui la crisi economica riduce i soldi per il cinema.

Lo stesso dice anche LA GAZZETTA DI PARMA, stesso testo.

Però viene da pensare: se gli italiani hanno meno soldi questo può essere vero anche per il Calcio, anche per il Calcio ci dovrebbe essere una riduzione dei biglietti che costano come minimo il doppio fino a 10 volte in più di una sala cinematografica.

Come va invece il calcio? Sente la crisi, la gente ci va di meno allo stadio?

Domanda legittima che possiamo porci soprattutto quando vediamo tutti sti milioni spesi per i giocatori.

Ma i giornali soprattutto quelli sportivi chiedono ai presidenti DELLE SQUADRE che si spenda sempre di più per comprare giocatori ancora più grandi dai cartellini milionari, a giudicare da quello che dicono, nel mondo del calcio non c’è aria di crisi, come se non fossimo in Italia.

Ma noi continuiamo a chiederci: possibile che non ci sia una flessione di spettatori indotta dalla crisi o c’è talmente una rigidità della domanda di calcio da parte dello spettatore medio che il calcio non ne risente rimanendo fuori da questa congiuntura?

Bisognerebbe girare la domanda ai presidenti dei club e ai tifosi. Ma io mi fermo qui. Piu’ che un post è un post ino

giancarlo sartoretto

italiani italiani italiani italiani italiani italiani italiani

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Indietro