logo

Blog

3 – LE 4 BOLLETTE

14 Marzo 2014

Acqua, luce, gas e telefono le bollette

4 voci nel buio mensile quando sono in scadenzA e non si sa come pagarle, per chi ha difficoltà a quadrare i conti mensili. Parliamone!

L’acqua deve essere pubblica, questo è il significato politico del Referendum del 2012, l’acqua come l’aria essendo una risorsa fondamentale per l’uomo non può essere soggetta a profitto, l’acqua quindi per sua natura come bene deve essere “demercificata” Il profitto o il “meneapprofitto” è illegittimo oltre che immorale.

La privatizzazione dei servizi è avvenuta in seguito all’ideologia del neoliberismo, nella convinzione che i privati avrebbero gestito meglio determinati servizi, ma i partiti si sono appropriati del business e hanno distrutto qualsiasi tipo di efficienza ed economicità del servizio, mettendo i loro uomini incompetenti con funzioni clientelari, i risultati sono sotto gli occhi di tutti: tutto ciò che c’era da distruggere l’hanno fatto con grande competenza…

Luce e Gas, altre due importanti bollette soprattutto il Gas.

Un tempo c’era solo L’Eni, oggi ci sono una miriade di compagnie anche regionali che si occupano del Gas (tutto il nostro Gas proviene dalla Russia attraverso l’Ucraina) adesso le compagnie gestiscono anche l’energia per cui il gas e la luce sono sotto lo stesso denominatore, ti regalano perfino un tablet se le fai gestire ad una sola compagnia, la chiamano concorrenza, entrambe le bollette continuano nonostante la privatizzazione o forse per quello ad essere di difficile lettura, anzi incomprensibili, piene di voci di cui non si capisce l’esistenza.

In questi anni ho provato a cambiare tante compagnie del Gas ma alla fine, dieci euro più, dieci euro meno, hanno tutte lo stesso prezzo che per il gas è quello di 1 euro al mc, e quindi un prezzo talmente caro che molti sono tornati alla legna, anzi meglio al pellet che dimostra essere molto più economico. Stessa cosa anche per l’energia elettrica,: Edison, Enel Privati, Hera, Acea, anche qui si può risparmiare qualcosina con Edison e Hera, intanto la bolletta continua ad essere incomprensibile, un tempo c’era il costo al Kwth oggi ci sono un sacco di voci: servizi di rete, servizi di vendita, parte variabile, parte fissa. Dov’è la fregatura delle bollette complicate? Che puoi comparare solo un elemento di costo e non l’intero costo per cui alla fine non si capisce se un operatore è più conveniente di un altro. Ultimamente un operatore (ti telefona ogni due, tre giorni) m’ha detto che la sua offerta è la migliore: 0,07 cent/euro kwh(a complicare il confronto sono anche i decimali dell’euro) sono in attesa di un nuovo contratto con Hera, speriamo di uscirne presto e che tutto diventa più semplice.. Cosa fa l’autorità per ‘energia? Ben poco, e quando ti rivolgi a loro ti danno un modulo che compili, ma poi di fatto non succede niente, io mi ero rivolto all’Autorità perché la compagnia aveva alzato il prezzo senza dirmi niente, l’Autorità in effetti ha scritto alla Compagnia ma questa non ha risposto e tutto è finito lì, anche perché cosa fai? Chiami un avvocato?

La Telefonia è ancora peggio, ti assediano con la pubblicità sistematica in televisione e tutti i miliardi di Euro spesi in attori famosi poi li paghiamo noi con le tariffe sempre care e con offerte che alla fine sono tutte eguali e che non scendono mai al di sotto, per cui abbiamo un costo internet tra i più cari d’ europa, l’autorità a cui rivolgersi in caso di conflitti è il CORACOM, in questo caso invece devo dire che sono molto efficienti, devi riempire un modulo e scrivere i motivi del contendere, due volte ho contestato le bollette a Telecom e due volte mi hanno dato ragione non facendomi pagare niente.

giancarlo sartoretto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Indietro