logo

Blog

NESSUNA CORTESIA ALL’USCITA

25 Settembre 2015

Progetto di lungometraggio da trarre dal libro di Massimo Carlotto NESSUNA CORTESIA ALL’USCITA

SOGGETTO

INTERESSE

FORMAZIONE PROGETTO

Dei personaggi simpatici animano questa vicenda ambientata nel Veneto: l’investigatore privato e pacifista Buratti Marco soprannominato l’alligatore perché si “nutre” di cocktail, dai trascorsi politici, che odia la velocità e il lusso, difatti guida una Skoda; un vecchio della mala che non si è mai prestato allo spaccio di stupefacenti e sopravvive facendo contrabbando, con un nome improbabile: Beniamino e suo grande amico dai tempi del carcere, Max la Memoria anche lui reduce dalla controinformazione degli anni ’70 e ancora latitante.
Il primo viene coinvolto suo malgrado in una turpe macchinazione orchestrata da Tristano Castelli – personaggio di spicco della mafia del Brenta e in questa faccenda si trascina dietro l’amico Beniamino Rossini, una faccenda pericolosa in cui potrebbero rimetterci la vita, i due decidono così di affidarsi a Max la Memoria, latitante da anni perchè accusato di banda armata, che farà l’analista della situazione per cercare di trarre fuori d’impaccio i due soci e insieme tenteranno di sventare un piano di Castelli.
(si allegano le recensioni del libro di Carlotto per una maggiore comprensione del libro).
L’interesse per questo libro è quello di rinverdire i fasti del poliziesco all’italiana adeguandoli però ai problemi della giustizia d’oggi con una finestra aperta alla società locale del nostro tempo.
E’ interessante anche l’approfondimento di una tematica come quella legata alla “Mafia del Brenta” in parte rimossa nell’immaginario del nord-est, una mala che ha origini dal Piovese (Piove di Sacco) e autoctona.
In più si analizzano i temi come quelli della giustizia e il modo di gestirla da parte dei magistrati.
Lo scrittore Massimo Carlotto è un giallista rinomato e oggi più che mai sulla breccia dell’onda, la sua storia riesce ad essere avvincente anche per effetto di una scrittura veloce e molto cinematografica.
Per i diritti è rappresentato da un agente con il quale abbiamo un contratto di opzione.
Desideriamo coinvolgere in questo progetto sia strutture pubbliche che soggetti privati Veneti per “incrementare l’immagine cinematografica” locale e questo allo scopo di rilanciare la nostra regione, essendo l’autore di Padova e volendo coinvolgere attori veneti come Fabio Sartor, Michela Cescon, il Battiston e Roberto Citran.
E’ un’operazione che se effettuata in maniera oculata può avere un certo riscontro economico.
Noi pensiamo di avvalerci dell’aiuto finanziario dei privati per il 50% (industriali locali) per € 1.250.000,00 con un’eventuale richiesta di integrazione al MBAC (Ministero Beni Attività Culturali) di un altro 50%.

L’estensore
Giancarlo Sartoretto
autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Indietro